Consorzio Bonifica: gli interventi del Consorzio sulla Vasca di Sellia Marina e la richiesta di stanziamenti adeguati alla Regione Calabria


Il Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese presieduto dall’avv. Fabio Borrello ha programmato una serie di lavori sul comprensorio consortile. Interventi alle strutture irrigue nonché  interventi minori ma diffusi sul territorio e indispensabili. Assicurare l’irrigazione alla filiera alimentare e prevenire il dissesto idrogeologico sono gli obiettivi che vedono le maestranze impegnate a stringere i tempi. L’ultimo intervento in ordine di tempo,  ha riguardato la “Vasca di Compenso” in località  Cardusa a Sellia Marina. Una vasca di 16mila mc di acqua e che è funzionale all’intero impianto irriguo dell’area che va da Sellia Marina a Botricello e che serve oltre 1000 ettari di terreno irriguo. “Senza questo intervento – spiega Borrello – si sarebbero avute notevoli difficoltà nella fornitura di acqua poiché trattasi proprio della specifica funzione di “Vasca di Compenso”. La soluzione progettuale è stata realizzata con intervento in amministrazione diretta, con uomini e mezzi del Consorzio,  conclusa in soli cinque giorni e con notevole risparmi economico, ha riguardato la ricostruzione della sponda della vasca con apposito prodotto impermeabilizzante sulle parti che risultavano deteriorate nonchè la pulitura completa dell’infrastruttura con espurgo e rimozione dei materiali di deposito di qualsiasi natura e l’applicazione di impregnante impermeabilizzante sulle superfici deteriorate. Un grande plauso – commenta il presidente del Consorzio Ionio Catanzarese -  lo rivolgo agli operai e ai settori agro ambientale e tecnico dell’Ente consortile che nel pieno rispetto delle prescrizioni Covid-19 hanno lavorato con intensità e senza risparmio di energie, proprio per assicurare agli agricoltori un servizio essenziale cche contribuisce alla ripartenza dell’attività agricola. E’ evidente – aggiunge – che proseguiremo su questa strada con interventi mirati ed essenziali. Certamente – chiosa il Presidente – ci aspettiamo che la Regione Calabria che sta per approvare il Bilancio regionale destini finanziamenti ai Consorzi di Bonifica aumentando notevolmente anche le somme stanziate e riferite alle Leggi regionali di interesse le Leggi 26/1975 e 11/2003 nonché la previsione di interventi sulle reti irrigue che, ricordo, sono di proprietà della Regione. Il nostro Consorzio  - conclude – ha la necessità di un finanziamento specifico per la riparazione della condotta di Cropani che come si ricorda è stata distrutta dal cedimento del ponte   avvenuto il 30 agosto u.s.; occorre quindi, in particolare in questa difficile situazione, investire risorse per rafforzare e migliorare significativamente il sistema irriguo che assume un rilievo notevole per l’economia agricola e agroalimentare. Le già notevoli difficoltà economiche del Consorzio – conclude -  sono aggravate anche dalla sospensione dei tributi e questo non permette tutti gli investimenti che si vorrebbero fare”.


 


Pubblicata in data: 17/04/2020