Finanziato dal Ministero al Consorzio di Bonifica di Catanzaro un progetto per il risparmio idrico per oltre 5milioni dieuro



 

“E’ la conclusione di un iter lungo e complesso che testimonia la capacità progettuale del Consorzio di Bonifica, chiamato ora a realizzare un tassello importante e lungamente atteso a servizio del territorio e della sua economia”: è questo il soddisfatto ed entusiasta commento del Presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese Grazioso Manno dopo il decreto del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e del turismo (MPAAFT) che ha assegnato all’Ente di Bonifica catanzarese 5.205.964,00 di €uro nell’ambito del Piano Nazionale di Sviluppo Rurale (P.N.S.R.) per progetti per infrastrutture irrigue”. Il progetto – illustra Manno – riguarda l’installazione di apparecchi per il controllo e la regolazione della distribuzione idrica alle utenze irrigue dei comprensori Alli-Tacina e Alli-Copanello.  E’sicuramente – prosegue Manno – una risposta concreta e utile alla sicurezza idrogeologica per i cittadini, all’agroalimentare del Made in Calabria e alla lotta e conseguenze ai cambiamenti climatici. Un servizio reale al territorio alla sua economia e all’occupazione per una Calabria del fare bene!” Dopo una rigida valutazione, in tutta Italia, su 46 progetti dichiarati ammissibili, sono stati, fino ad ora, 19 i progetti finanziati (tre al sud) per i quali è arrivato il decreto, e il Consorzio di Bonifica di Catanzaro è l’unico della Calabria che, al momento, ha ottenuto il finanziamento. Un progetto concreto definitivo ed esecutivo che fa il paio con il modello di sviluppo che il Consorzio vuole portare avanti basato sull’identità, i valori e le potenzialità del territorio. “E’ un ottimo e grande risultato ed motivo di grande soddisfazione per l'amministrazione consorziale – ribadisce Manno - che ci porterà, nel corso dei prossimi anni, ad allargare la platea per l’irrigazione e quindi è una grande opportunità per il settore primario in una vasta area del nostro comprensorio. “Il grande risultato raggiunto, - continua il Presidente Manno -il cui merito va alla struttura ed in particolare al Settore Progetti, ci consente di continuare sul percorso di trasformazione delle reti irrigue del nostro territorio che necessitano continui ammodernamenti e potenziamento. La trasformazione irrigua infatti è lo strumento più efficace per dare una concreta risposta all'indispensabile bisogno di risparmio idrico tema sempre più avvertito dai cittadini. “E’ stato un percorso impegnativo – sottolinea in conclusione il direttore Francesco Mantella – la sfida ora è di spendere le risorse bene e subito perché è nell’interesse della Calabria e per questo siamo già impegnati affinchè a breve inizi la procedura concorsuale per l’affidamento dei lavori”.


Pubblicata in data: 03/05/2019