Servizio Catastale ed Irriguo

Consulta il servizio catastale per agire sulle particelle possedute

Accedi »

Accesso alla intranet consorzio

Se sei un dipendente interno, accedi da qui ai servizi offerti dalla rete interna

Accedi »

Webmail & Posta Certificata

Accedi da qui alla gestione delle email personali e della posta certificata

Leggi Webmail     Leggi Pec

Area Riservata

Strumenti e Regolamenti


Strumenti e Regolamenti


Il Consorzio, all’interno dell’U.R.B.I. Calabria, insieme a tutti i Consorzi Calabresi, ha sottoscritto nel mese di gennaio 2011, la convenzione per la predisposizione del Piano di Classifica del nuovo perimetro consortile e la contestuale predisposizione del Piano Comprensoriale di Bonifica, al fine di dare piena attuazione alla riforma di riperimetrazione e risposte certe ai consorziati.
Il Consorzio ha, altresì, predisposto ed approvato un regolamento relativo ai lavori, forniture e servizi in economia, trasmettendone gli atti alla all’apposita Commissione preposta al Controllo degli Atti della Regione Calabria.

 

ATTIVITA’ ALL’INTERNO DELL’UNIONE REGIONALE DELLE BONIFICHE

Con gli altri consorzi calabresi, il Consorzio Ionio Catanzarese, all’interno dell’U.R.B.I. Calabria, sta predisponendo la bozza di snellimento dello statuto consortile, i nuovi regolamenti elettorali e di bilancio, lo schema di bilancio sociale, una piattaforma programmatica relativamente all’attività consortile e l’uniforme orientamento per una “comunicazione innovativa”.

 

PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI

Il Servizio Tecnico consortile ha predisposto il programma delle opere che il Consorzio dovrĂ  realizzare nel triennio 2011-2013, approvato dalla Deputazione Amministrativa con deliberazione n. 18 del 15/11/2010 (allegato 1).
Con il suddetto piano triennale, il Consorzio intende completare ed ampliare i lavori relativi alle vasche d’accumulo ed estendere gli impianti della rete irrigua consortile, già esistenti.
L’esecuzione delle suddette opere garantirà una maggiore efficienza e capillarità della distribuzione dell’acqua per scopi irrigui, così riscontrando le esigenze delle aziende agricole operanti nel comprensorio.
L’ente consortile vedrà aumentare, così, il numero dei contratti irrigui ed il relativo gettito contributivo.
 

PROTOCOLLI DI INTESA CON LE AMMINISTRAZIONI LOCALI

Il Consorzio di Bonifica ha recentemente sottoscritto protocolli d’intesa con diverse Amministrazioni Comunali del comprensorio nonché con la Protezione Civile al fine di istituzionalizzare la collaborazione tra i suddetti enti ed il Consorzio nelle materie di comune interesse (pianificazione territoriale, gestione idraulica del territorio, protezione civile, attività manutentoria di manufatti ed opere idrauliche, tutela e valorizzazione ambientale etc.
A tal fine il Consorzio ha provveduto a riorganizzare le squadre di intervento dei propri operai che operano in sinergia con il personale tecnico-operativo con gli enti sottoscrittori dei protocolli d’intesa.
In virtù dei suddetti accordi si verrà a determinare un significativo risparmio di risorse finanziarie, stante l’impegno dei Comuni di accollarsi parte dei costi complessivi relativi alla manodopera.
 

INTERVENTI STRAORDINARI DI EMERGENZA (EVENTI ALLUVIONALI)

A seguito degli eventi alluvionali verificatisi nel corso degli ultimi due anni, il Consorzio si è dimostrato sensibile ed attento a profondere tutte le forze organizzative e lavorative disponibili per rispondere sollecitamente alle plurime richieste di interventi urgenti pervenute.
Il Consorzio ha, infatti, fronteggiato l’eccezionalità dei danni derivanti dalle calamità naturali, con risorse lavorative e finanziarie a disposizione.
Gli interventi straordinari di emergenza potranno essere in futuro assicurati soltanto con il necessario contributo finanziario degli enti locali coinvolti e, in primo luogo, della Regione Calabria.


COMUNICAZIONE

La “comunicazione” è stata identificata quale attività dell’ente, tra le qualificanti, per rendere i consorziati consapevoli delle azioni svolte dal Consorzio nel comprensorio e della rilevanza che tali interventi rivestono per la tutela e valorizzazione degli immobili fondiari che ricadono in esso;
L’attività di comunicazione, sia per tale effetto interno che per gli effetti esterni nei confronti delle istituzioni e dei soggetti che interagiscono nel territorio, viene assicurata stabilmente, mediante la previsione nel Piano di Organizzazione Variabile dell’ente consortile (P.O.V.) di un apposito Ufficio Comunicazione.